Palermo e Perugia sono due città talmente diverse che probabilmente l’unica cosa che le accomuna è la lettera iniziale, per il resto, territorio, persone, storia, sono agli antipodi, pur essendo due capoluoghi che per un motivo o per un altro, fanno parte delle eccellenza italiana. 

Eppure Benedetto Di Stefano, siciliano di Palermo nato 29 anni fa, si è trasferito e ha cambiato totalmente vita per cominciarne una nuova insieme a Celeste, la ragazza che divide con lui ogni attimo. 

Vuoi imparare a giocare a poker? Entra nella scuola di poker più prestigiosa d’Italia! Clicca qui e iscriviti!

Complice anche una leucemia che lo ha colpito circa un anno fa, in fase di riabilitazione ha cominciato a dedicarsi maggiormente al poker e in quel momento della sua vita è arrivata contestualmente anche Pokermagia, una nuova famiglia.

Lo abbiamo raggiunto per farci spiegare tutto.

Ciao Benedetto e grazie per il tempo che ci dedichi. 

La solita domanda “a schema libero” che facciamo un po’ a tutti, raccontaci ciò che più ti fa piacere che chi ci legge possa scoprire di te

“Ciao ragazzi e grazie per l’intervista! Sono Benedetto, ho 29 anni e vivo in provincia di Perugia dove sto con la mia compagna che mi supporta sempre e con la quale lavoriamo insieme in un negozio di acquari”.

Mi hai parlato in privato di un tuo trasferimento in provincia di Perugia quando non eri ancora maggiorenne, anzi, durante la tua adolescenza. Come mai questo spostamento? 

Mi sono trasferito da Palermo dove ho lasciato tutti i vecchi amici e parenti, alla volta del centro Italia perché mio padre vi lavora stabilmente. 

All’inizio è stata dura ma piano piano regioni come Umbria e Toscana sono entrate nel mio cuore. Adesso vedrei difficile uno spostamento da qui, forse chi lo sa, un domani un’eventuale esperienza di grinding all’estero perché no!” 🙂

Mi hai detto di varie tipologie di lavoro che hai svolto durante la tua vita, alcune di esse legate agli animali. Che tipo di soddisfazioni crea lavorare in mezzo agli animali? 

Sì, 10 anni fa ho studiato per diventare toelettatore, lavoro che adesso ho lasciato per dedicarmi totalmente al poker e allo sviluppo di altri progetti che ho nel campo dell’acquariofilia. Ovviamente le soddisfazioni che si ricevono a lavorare con gli animali sono veramente straordinarie, ho imparato tanto dagli animali, ed è proprio grazie a loro che alla fine ho capito che quello che dovevo dare nella toelettatura per me era finito e che avevo bisogno di nuovi stimoli, quindi a malincuore la tragica scelta.

Ho bisogno di studiare tanto su altri tipi di animali adesso “i coralli” e il poker! ahahah”

È a Perugia che hai conosciuto la tua compagna? Che tipo di rapporto avete insieme? Mi è parso dalle tue parole che siate molto legati…

In realtà  ci siamo conosciuti online, al passo con i tempi! Vivevamo già comunque tutti e due a Città di Castello! Bhè per me è importantissima, è la prima persona che mi ha sempre supportato in tutte le mie scelte, non per ultima questa sul poker! E’ anche collega di lavoro visto che il negozio di acquari è una attività di famiglia.”

Anche il Poker hai conosciuto a Perugia? In che modo vi siete incontrati tu e il poker? Quando è scoccata la scintilla? 

La passione per il Texas Hold’em l’ho maturata intorno al 2010, fin dai tempi di Zynga! 

Due anni fa cominciai a giocare saltuariamente a poker online, ma il vero incontro con il poker l’ho avuto ad aprile 2019 quando dopo una leucemia che mi ha colpito, i mesi successivi che son rimasto a casa cominciai a dedicarmi al poker, che ritengo una challenge sotto tantissimi punti di vista, quindi le battaglie che mi presenta il poker le affronto al massimo delle possibilità di pari passo con la malattia.

Dopo l’ingresso in PokerMagia sei partito dall’Academy, per poi cominciare a volare piano con le tue ali”. Come è stato l’inizio con loro? Come sei entrato in contatto con PM?

“Conoscevo per fama la scuola ma quando mi è apparso il banner pubblicitario non ci ho pensato due volte e li ho contattati. Posso dire che da quando si entra in Pokermagia si è letteralmente coccolati! 

Ho cominciato dall’Academy con Alessandra e Valentina che ti cullano per poi piano piano cominciare a crescere. Ormai PM è come una seconda famiglia!”

Vuoi imparare a giocare a poker? Entra nella scuola di poker più prestigiosa d’Italia! Clicca qui e iscriviti!

Quali sono le caratteristiche personali e tecniche che una scuola come PokerMagia aiuta a migliorare? 

“Una scuola come Pokermagia aiuta una persona a diventare un vero player di poker sotto ogni aspetto tecnico ma sopratutto nella parte fondamentale di questo giochino “il mindset”. Il mindset è l’80% del poker. Poi, cosa non scontata, in PM prima vengono le persone poi il giocatore di poker, ed il fatto di avere un gruppo e delle persone che fanno le stesse cose credetemi aiuta tanto!”

Cosa giochi sostanzialmente? Ti sei buttato su una sola disciplina, oppure stai diversificando il tuo piano di gioco? 

“Sto studiando gli Spin adesso e al momento mixo i 10 e i 25! Ma non ti nego che la voglia di diversificare il paniere e fare “anche” MTT non mi dispiacerebbe comunque!”

Che tipo di aspirazioni ha un grinder giovane come te? Stai pensando a qualcosa di più che esuli dal mero divertimento? 

“Gli obbiettivi li ho chiari! Voglio arrivare ai massimi! Già adesso il poker da semplice divertimento è ormai il mio secondo lavoro che grazie all’opportunità che mi ha dato Magia sto portando anche in streaming su Twitch canale “Lojudoka” quindi invito tutti a passare e conoscermi ragazzi!”

Grazie Benedetto e buona fortuna per tutto.